Detergenti solidi: i bagnoschiuma eco friendly

Detergenti solidi: i bagnoschiuma eco friendly

Detergenti solidi: i bagnoschiuma eco friendly

Fino a qualche anno fa gli unici saponi solidi che vedevo erano le saponette per le mani: oggi invece c’è finalmente un’alternativa valida ai classici bagnoschiuma nei flaconi di plastica, i detergenti solidi (non solo bagnoschiuma eco friendly), perfetti per uno stile di vita ecologico

Se ci pensi, passare a un bagnoschiuma solido può sembrare un piccolo gesto ma ricorda che è così che si inizia.

L’utilizzo dei saponi solidi non è stato – per me – un passo difficile per avere uno stile di vita più sostenibile: il fatto poi che fossero zero waste mi ha convinto in fretta (finalmente avevo aggiunto un altro tassello alla mia vita plastic free).

I vantaggi del bagnoschiuma solido

  • il packaging: sono quasi tutti plastic free.
  • la composizione: sono fatti (non tutti attenzione) con ingredienti naturali e biodegradabili. Sono quindi prodotti più sostenibili all’origine.
  • la durata: se conservati correttamente durano più di quelli liquidi. Ricordati che sono concentrati, non c’è acqua all’interno: anche per questo ne basta molto meno.
  • la praticità in viaggio: oltre a usarli nel nostro quotidiano, sono piccoli, compatti, e non ci sono problemi con il bagaglio a mano 😉 

Ammetto che inizialmente ero un po’ scettica, come per gli shampoo solidi, ma poco dopo il primo utilizzo non ne ho più fatto a meno.

Come farli durare più a lungo

Un punto importante per far sì che durino più a lungo e si conservino bene è il modo in cui li riponiamo dopo il loro utilizzo. Se avete un portasapone ricordatevi di riporre il bagnoschiuma in verticale, così che si asciughi bene. Inoltre, il porta sapone dovrebbe avere dei buchi, per evitare il ristagno dell’acqua. 

Quando non è possibile tenerli in verticale o appoggiarli ci sono altre valide alternative: la prima, la mia preferita, è quella di legarli con un po’ di rafia (che trovo sempre più spesso nella confezione) direttamente all’asta della doccia, così possono sgocciolare bene.

La seconda invece, è quella di scegliere di conservarli in scatolette di latta: personalmente non mi trovo molto perchè rimane sempre un po’ di ristagno e non mi piace. 

Man mano che li usiamo si fanno più piccoli e a un certo punto si romperanno: a quel punto puoi metterli in un sacchettino o in un fazzoletto di stoffa e continuare comunque a usarli. Il sacchettino è comodo quando hai pezzi molto piccoli che ti scivolano facilmente dalle mani: metti lì i pezzi di sapone e usi direttamente il sacchettino – come se fosse una spugna.

Il fazzoletto di stoffa invece è un consiglio per conservare il bagnoschiuma una volta usato che mi ha dato Valentina dei ViaggiatoriEcologici e personalmente mi trovo benissimo, soprattutto quando sono in viaggio (e non amo le scatolette di latta appunto).

L’aspetto igienico

Quando si parla di detergenti solidi e bagnoschiuma eco friendly, uno dei dubbi che sento spesso riguarda l’aspetto igienico. Uno dei primi motivi per cui ero un po’ scettica era proprio questo. In realtà ho scoperto che è molto più igienico il sapone solido perché grazie al risciacquo evita la proliferazione dei batteri. Nell’erogatore del bagnoschiuma in flacone – al contrario – si accumula sporco di vario genere, che unito all’umidità diventa un posto ideale per la proliferazione di germi e batteri.  

Una precisazione.

Personalmente ho provato anche dei saponi solidi da supermercato e non mi sono trovata affatto bene: questo perché leggendo dopo la composizione del prodotto mi sono accorta che di naturale c’era ben poco. Motivo per cui poi – non essendo fatto con materiali biodegradabili – mi è capitato addirittura di intasare ben 2 differenti docce. Fortuna che poi ho risolto con un rimedio naturale appena capito il problema.

Un suggerimento? Scegli saponi solidi naturali e sperimenta! (Sono due 😉

Magari non ti trovi bene con il primo, prova a cambiare marchio: oggi ci sono tantissime valide alternative in commercio. Io ho la mia linea preferita dopo anni di test ma nonostante questo mi piace moltissimo sperimentare, cambiare brand e profumazioni.

Parliamone

E tu? Usi già i detergenti solidi e i bagnoschiuma eco friendly? Qual è la tua esperienza al riguardo? Se hai voglia di raccontarmela, ti aspetto qui marta@gentilmenta.com oppure direttamente sui social 😉